DIRITTO DELLA SICUREZZA SUL LAVORO

 

 

FINALITA’ E OBIETTIVI FORMATIVI

Il Pacchetto Formativo Universitario in Diritto della sicurezza sul lavoro nasce all’esigenza di formare figure professionali con accresciute competenze nell’ambito giuridico e della Sicurezza sul lavoro, Previdenza sociale e Prevenzione dei rischi che rende capaci di rispondere in maniera efficace ed efficiente alle richieste provenienti del mondo del lavoro aziendale, tarati sulle esigenze tanto delle imprese private quanto del settore pubblico. L’approccio è giuridico e non rappresenta solamente un vademecum degli adempimenti normativi.

L’obiettivo formativo è, infatti, innanzitutto quello di fornire conoscenze e capacità di comprensione di livello universitario e poter trasferire e condividere le conoscenze acquisite nei vari contesti in cui opera (con colleghi di divisioni diverse, con clienti, con la pubblica amministrazione, con altre divisioni aziendali, ecc.). Il pacchetto formativo, infatti, si propone di fornire la capacità d’applicare le conoscenze acquisite, in maniera da dimostrare un approccio professionale al lavoro e di possedere competenze adeguate, sia per ideare e sostenere argomentazioni, sia per risolvere problemi; si propone altresì di fornire la capacità di raccogliere e interpretare i dati ritenuti utili a determinare giudizi autonomi, inclusa la capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti.

DESTINATARI E REQUISITI

Il Pacchetto Formativo Universitario si rivolge a tutti coloro che siano in possesso di un titolo di studio valido per l’accesso agli studi universitari (diploma di scuola secondaria di secondo grado) o superiore, quali una laurea triennale e quinquennali di tutte le discipline. È destinato ad operatori e professioni nell’ambito del lavoro aziendale, di imprese private e del settore pubblico e a tutti coloro che vogliono affacciarsi nel modo della sicurezza del lavoro, che abbiano avuto tale incarico in azienda da poco o per cambio mansione, ecc.

ARTICOLAZIONE DIDATTICA

Il Pacchetto Formativo Universitario in Diritto della sicurezza sul lavoro si articola su tre moduli interdisciplinari:

Il primo modulo (8 CFU) “DIRITTO DELLA SICUREZZA SUL LAVORO” intende fornire agli studenti i lineamenti generali del Diritto della Salute e della Sicurezza nei luoghi di lavoro, trasferendo quindi i rudimenti fondamentali per una corretta gestione delle attività di sicurezza e prevenzione, da un punto di vista giuridico. Dopo la ricognizione della evoluzione storico-ricostruttiva della disciplina prevenzionistica, il corso si sofferma in particolare sul Titolo I e sui Titoli Speciali del decreto legislativo n. 81, del 9 aprile 2008, cosiddetto Testo Unico della Salute e della Sicurezza nei luoghi di lavoro, oltre che sui suoi principali provvedimenti modificativi ed attuativi. Ciò senza dimenticare gli opportuni riferimenti alla prassi amministrativa e giurisprudenziale e alle più recenti novità normative al contempo intervenute. Sono dunque analizzati il complesso dei principi comuni, che esprimono al meglio la logica della regolamentazione della materia, e le regole generali da applicare a tutti i destinatari delle disposizioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; alle stesse del resto, in via paradigmatica, si rifà tutta la disciplina speciale dedicata ai singoli settori produttivi e alle specifiche tipologie di rischio.

Il secondo modulo (8 CFU) “DIRITTO DELLA PREVIDENZA SOCIALE” si prefigge di far acquisire agli studenti le nozioni giuridiche di base in materia di previdenza e assistenza sociale, trattando sia i profili generali del sistema giuridico complessivo, sia le singole forme di prestazione e tutela. Il corso riguarda l’approfondimento, sul piano giuridico, del tema della previdenza sociale e del Welfare State in una dimensione ampia che abbraccia la previdenza sociale pubblica e privata, l’assistenza sociale, la tutela della disoccupazione, gli ammortizzatori sociali e le politiche attive, la tutela pensionistica pubblica e privata, nonché la tutela previdenziale per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.

Il terzo modulo (8 CFU) “MODELLI ORGANIZZATIVI E DI PREVENZIONE DEI RISCHI” affronta e approfondisce i lineamenti del diritto processuale penale italiano, in generale. La disciplina volta alla prevenzione dei reati nell’ambito degli enti e delle persone giuridiche e all’interno di essa una specifica attenzione sarà dedicata ai reati per i quali si risponde ai sensi del d. lgs. 231/2001, alle forme di responsabilità e alle caratteristiche dei modelli organizzativi e ai requisiti richiesti per realizzare la prevenzione dei rischi nell’ambito delle differenti attività d’impresa. Il corso si propone di offrire allo studente una conoscenza approfondita delle questioni che si intersecano fra il mondo giuridico, il processo penale e delle forme di tutela e garanzia stabilite dalla legge per evitare (in via preventiva) anche in forme residuale una responsabilità penale per le società e le imprese nello svolgimento delle loro attività.

METODOLOGIA DIDATTICA E PERCORSO FORMATIVO

È utilizzata la metodologia didattica “BLENDED” che contempla la formazione tradizionale, frontale, in aula e quella e-learning, a distanza. Sono previste 6 giornate full immersion, due per modulo, per un totale di 36 ore, di formazione frontale più il restante percorso formativo sulla premiata piattaforma Uninettuno. Una volta iscritto, lo studente avrà accesso alla piattaforma digitale Uninettuno e al cyberspazio didattico: il luogo virtuale dove lo studente potrà sviluppare i suoi processi di apprendimento e fruire delle videolezioni e di tutti i materiali didattici ipertestuali e multimediali messi a sua disposizione. Gli studenti partecipano attivamente al loro processo di apprendimento durante l’erogazione dei corsi e hanno la possibilità di studiare a qualsiasi ora e in qualsiasi luogo. Gli studenti, nel loro percorso formativo, sono affiancati da un sistema di tutoring-online in grado di facilitare il percorso di apprendimento e di comunicazione in rete e di fornire gli strumenti per affrontare con profitto lo studio della materia.

RICONOSCIMENTO CFU UNIVERSITARI

Il pacchetto formativo prevede il riconoscimento dei Crediti Formativi Universitari per complessivi 24 CFU, 8 per ogni modulo. Ogni insegnamento si conclude con una prova di valutazione finale (esame), superata la quale si ha diritto al riconoscimento dei relativi CFU.

Importante: i CFU conseguiti sono idonei per eventuali percorsi universitari successivi e validi in tutte le università europee.

È previsto un attestato di partecipazione al termine dei corsi.

 

ISCRIZIONE, COSTI E INFORMAZIONI GENERALI

error: Content is protected !!