Seminario di studi “Le novità in materia di entrate locali contenute nel decreto legge “fiscale” e nella legge di bilancio 2017

Confservizi Veneto, in collaborazione con Plus Services Srl

presenta

Seminario di studi

LE NOVITA’ IN MATERIA DI ENTRATE LOCALI CONTENUTE NEL DECRETO LEGGE “FISCALE” E NELLA LEGGE DI BILANCIO 2017

Martedì 7 febbraio 2017 ore 9.15 – 13.30 Sala Convegni Confservizi Veneto in Via della Croce Rossa, 62 int. 3 – Padova

Relatore: Prof. Avv. Sergio Trovato, consulente di società private e amministrazioni pubbliche, Giornalista-Pubblicista, Consulente di “Italia Oggi”, ex collaboratore de “Il Sole 24 Ore”, Consulente scientifico Leggi D’Italia, Consulente Anci, Consulente Legautonomie.

Obiettivi: L’obiettivo del seminario è quello di esaminare le problematiche di gestione del recupero dei crediti degli enti locali e di fornire delle soluzioni alternative alla riscossione a mezzo ruolo affidata a Equitalia, la cui attività cesserà ex lege dal 1° luglio 2017. Nel corso del seminario verranno esaminate le norme del Dl “fiscale” 193/2016 e verranno fornite delle indicazioni sulle modalità di gestione diretta della riscossione delle entrate dell’ente, tributarie e extratributarie. Tra le novità introdotte dal decreto “fiscale” una posizione di assoluto rilievo va riconosciuta alle disposizioni che dettano le regole sulla rottamazione dei ruoli, imposta ex lege, e delle ingiunzioni notificate dal 2000 al 2016, il cui potere di istituire la sanatoria, entro il 1° febbraio 2017, è invece demandato alle amministrazioni locali. Saranno inoltre prese in esame le norme che regolano i rapporti tra enti locali e agenti della riscossione relativamente ai ruoli inesigibili e ai residui attivi di gestione. Infine, una particolare attenzione sarà rivolta alle previsioni contenute nella legge di bilancio 2017 in materia di entrate locali.

Programma:

La riscossione delle entrate locali e le scelte delle amministrazioni:

  • Le novità contenute nel Dl “Fiscale” 193/2016
  • La potestà regolamentare degli enti locali
  • La scelta tra ruolo e ingiunzione dal 1° giugno 2017
  • La soppressione di Equitalia dal 1° luglio 2017 e le implicazioni sulla riscossione delle entrate
  • I vecchi ruoli non riscossi e la consegna alle amministrazioni creditrici dei residui di gestione
  • La nuova Agenzia nazionale per la riscossione
  • L’alternativa per le amministrazioni comunali nella scelta tra la riscossione diretta o affidata con gara ai concessionari iscritti all’Albo ministeriale
  • La riscossione diretta delle entrate tributarie ed extratributarie
  • Le attività di supporto

La rottamazione dei ruoli e delle ingiunzioni

  • La rottamazione dei ruoli degli enti locali: regole e limiti
  • La rottamazione delle ingiunzioni
  • Le annualità definibili
  • Oggetto e limiti della sanatoria
  • Il potere regolamentare
  • Le disposizioni regolamentari e i limiti temporali
  • La modalità di presentazione delle istanze
  • Numero di rate, scadenze e termini per i pagamenti
  • Gli effetti del mancato pagamento delle somme dovute

Riscossione delle entrate e quote inesigibili

  • La proroga per la presentazione delle domande d’inesigibilità contenuta nel dl “fiscale”
  • I nuovi termini per le comunicazioni d’inesigibilità da parte degli agenti della riscossione
  • La disciplina delle quote inesigibili
  • Le quote inesigibili di importo non superiore a 300 euro
  • Le comunicazioni dell’agente della riscossione: modalità e termini
  • L’integrazione delle domande presentate prima dell’entrata in vigore della legge di stabilità 2015 (190/2014)
  • Il regime transitorio
  • Il discarico delle quote non riscosse
  • L’attività di controllo dell’ente creditore
  • Le sanzioni applicabili e il procedimento di contestazione
  • La definizione agevolata
  • Il contenzioso con Equitalia e le azioni di risarcimento danni

La legge di bilancio 2017

  • La proroga del blocco degli aumenti di aliquote tributarie per il 2017
  • Le entrate escluse dal vincolo
  • Gli effetti del blocco degli aumenti
  • Agevolazioni e riduzioni
  • La conferma della maggiorazione Tasi anche per il prossimo anno
  • I Comuni legittimati ad adottare la maggiorazione
  • L’organo competente a deliberare la conferma

Risposte ai quesiti dei partecipanti.

Quota di iscrizione

La quota di iscrizione è fissata in  euro 150+ I.V.A. a persona a giornata (IVA non dovuta in caso di esenzione ai sensi dell’art.10 DPR 633/72 e della Legge 537/93).

La quota comprende il coffee break ed eventuale documentazione messa a disposizione dai relatori.

Come iscriversi:

Inviando la scheda di adesione a mezzo fax al n. 049 8070993 o via mail a formazione@confserviziveneto.net oppure compilando direttamente il form on line.

Le iscrizioni dovranno pervenire entro cinque giorni dalla data del convegno. Verrà inviata la conferma dell’avvenuta iscrizione.

Riduzioni:

Per iscrizioni multiple da parte di uno stesso ente è previsto uno sconto del 15% a partire dal secondo partecipante.

Disdetta

Ogni disdetta dovrà pervenire entro cinque giorni dal convegno. Oltre tale data l’importo verrà comunque fatturato.

Modalità di pagamento:

Bonifico bancario al ricevimento della fattura.

Orari:

9:15/9:30 – Registrazione partecipanti e inizio lavori

11:30 – Coffee break

13:30 – Chiusura lavori.

SCARICA QUI IL PROGRAMMA

SCARICA LA SCHEDA D’ISCRIZIONE

Tags: , , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply

error: Content is protected !!