Un accordo per il supporto alle imprese nello sviluppo di iniziative per l’efficienza energetica

Un accordo per il supporto alle imprese nello sviluppo di iniziative per l’efficienza energetica:

Firmato l’accordo di collaborazione tra Confservizi Veneto e AcegasApsAmga SpA per fornire supporto concreto alle imprese nello sviluppo di iniziative per l’efficienza energetica. Energy saving e crescita culturale in materia di energia saranno a beneficio delle aziende del settore.

La collaborazione tra Confservizi Veneto e AcegasApsAmga

Una sinergia d’intenti per lo sviluppo di interventi di efficientamento energetico e per la crescita culturale in materia di energia nelle imprese. Questo l’obiettivo con il quale oggi, lunedì 22 gennaio, è stato sottoscritto l’accordo di collaborazione tra Confservizi Veneto e AcegasApsAmga. Il documento prevede l’attivazione di un servizio di consulenza e assistenza gratuita per le aziende associate a Confservizi Veneto e anche alle imprese e agli enti pubblici locali per favorire la realizzazione di azioni di efficientamento energetico, attivando meccanismi di finanziamento tramite titoli di efficienza energetica presso il Gestore Servizi Energetici (GSE). Tale accordo si articola in più aspetti:

  • indagine preliminare per individuare le opportunità di sviluppo di progetti di efficientamento energetico, idonei ad accedere al sistema incentivante dei cosiddetti “certificati bianchi”;
  • incontri “one to one” tra le aziende e tecnici di AcegasApsAmga SpA e/o di società del Gruppo Hera con l’obiettivo di verificare, a partire eventualmente dalle diagnosi energetiche già effettuate, la possibilità di ottenere contributi economici per gli interventi di energy saving programmati e l’eventuale rielaborazione delle analisi di fattibilità già acquisite, la verifica del tempo di ritorno degli investimenti nell’ipotesi di accesso alle agevolazioni, l’attuazione di ulteriori interventi finanziabili mediante certificati bianchi non indicati nelle diagnosi energetiche.

 

Le ragioni dell’accordo

Il documento sottoscritto oggi rientra tra le iniziative condotte da Confservizi Veneto per promuovere, presso i propri associati, progetti in materia di efficienza energetica. Esso si inserisce, inoltre, nel contesto dell’obbligo per le grandi imprese e le imprese energivore di realizzare delle “diagnosi energetiche” da presentare all’ENEA, previste dal decreto legislativo n. 102 del 2014. Tali diagnosi consentono di fornire al management una fotografia del posizionamento energetico di uno stabilimento e contengono informazioni utili per individuare potenziali azioni di miglioramento energetico sul processo produttivo, sui servizi generali e quelli ausiliari alla produzione.

La normativa vigente, tuttavia, non impone alcun obbligo di realizzazione degli interventi che il quadro fornito dalla diagnosi energetica suggerisce. Pertanto, le proposte di adeguamento contenute in tale documento non sono sufficientemente approfondite e, non sempre, comprendono adeguate valutazioni di fattibilità tecnico/economica realizzate da esperti nello specifico settore tecnologico. Un ulteriore studio sull’effettiva fattibilità richiederebbe, quindi, alle aziende ulteriori approfondimenti con costi di consulenza non trascurabili e spesso non conducibili senza il supporto di una società di servizi energetici. Inoltre, il meccanismo dei titoli di efficienza energetica, i cosiddetti “certificati bianchi”, che permettono di accedere a forme di incentivazione per la realizzazione di interventi di energy saving, prevede una serie di complessità tecnico – burocratiche nelle varie fasi che spesso scoraggiano le aziende a ricorrere a tali possibili contributi. In quest’ottica quindi, l’accordo tra Confservizi Veneto e AcegasApsAmga mette a disposizione degli imprenditori una consulenza da parte di esperti che li possano affiancare a partire dalla valutazione delle eventuali tipologie di intervento da attuare e soprattutto sulle possibilità di ottenere dei contributi economici per la loro realizzazione. AcegasApsAmga SpA è infatti parte del Gruppo Hera che si è distinto, negli ultimi dieci anni, come uno dei player più attivi in ambito nazionale in tema di efficienza energetica, con numerosi interventi realizzati presso stabilimenti industriali, e risultando, nel periodo 2004 – 2012, tra i primi operatori per numero di progetti approvati che hanno dato origine a certificati bianchi, e il primo in assoluto tra le Utilities.

 

Le misure previste dall’accordo

L’accordo firmato oggi si concretizzerà primariamente nella realizzazione di una indagine rivolta a individuare le aziende con maggiori potenzialità di sviluppo di progetti di efficientamento energetico e di accesso ai certificati bianchi. Le realtà selezionate godranno dell’opportunità di fruire di una consulenza gratuita con incontri one-to-one, da richiedere a Confservizi Veneto, che si avvarà poi di tecnici AcegasApsAmga e/o società del Gruppo Hera, esperti in materia di energia. Tali incontri saranno organizzati da Confservizi Veneto, che li ospiterà presso la propria sede. A seguito di tale consulenza, nel caso in cui l’impresa intenda realizzare l’intervento ed affidare ad AcegasApsAmga SpA l’incarico di richiesta e rendicontazione dei certificati bianchi, grazie all’accordo stipulato oggi, AcegasApsAmga SpA si impegnerà, direttamente o tramite altre realtà del Gruppo Hera, a fornire alle aziende un’attività di supporto preliminare gratuita, consistente nella presentazione di un pre-progetto di massima, sufficiente ad ottenere dal GSE l’eventuale approvazione o l’eventuale diniego ai fini dell’ottenimento dei certificati bianchi. Tale attività di supporto sarà preceduta dalla firma di uno specifico accordo tra i soggetti per la definizione delle condizioni commerciali di remunerazione dell’attività di consulenza. L’iniziativa di sostegno non costituirà vincolo per le imprese che, anche a seguito dell’approvazione del progetto, potranno decidere di non procedere con l’intervento.

No comments yet.

Leave a Reply

error: Content is protected !!